brasaty

Se il brasato parlasse? Sarebbe avvelenato!

domenica 1 aprile 2007

PeNSieRi STuPeNDi

2 Pre-scriptum:
Per la mia Barracuda: in patria non tornai. Tornerò nell'isola dal 7 al 15 Aprile!! Ti mando un abbraccio e appena ritiro lo stipendio giuro che vengo da te!! Bionda spavalda ci faremo miriadi di foto insieme in pose misteriose nelle lugubri vie bolognesi! Hug.
Per la Stefi Cali: ma dove hai visto una foto di Bradipy?? Non capisco a chi possa essere riferito.. Comunque il 95% dei ragazzi che appaiono nelle mie foto sono gaye presenze, quindi preferiscono i camerieri dell'Armani Privè alle calienti siciliane che ballano nella pista del fashionablissimo locale! Ma ti adoriamo comunque! Disco diva.
In questi giorni un orribile problema fisico mi ha assillato tanto che andai al pronto soccorso dopo l'orribile comparsa di PUNTINI. A parte questo dolore poco gestibile, ma attenuato da 9000 creme alla nitroglicerina, il lavoro si è susseguito con ormai una monotonia disarmante: sveglia alle 8.30, entrata trionfante in negozio alle 9.59 (<Francesco sei in ritardo.> <No. Sono le 9.58> <No. Sono le 9.59, e se dico che sei in ritardo allora sei in ritardo.> <Vabbè, uff.>) e poi riassortimento, silenzio, vendite, silenzio, pausa alle 13 o 14, pranzo solitario per 25 minuti, 40 minuti in piazza da solo a leggere The Hours, ritorno a lavoro (<Sei in ritardo!> <Ma apriamo tra 3 minuti! Uff.>), vendite, silenzio, fuga. I numerosi silenzi tra me e i miei colleghi non sono voluti ma mi vengono naturali; non ho niente da dire, e non ho certo voglia di blaterare inutilità sul tempo (<Oggi c'è proprio un brutto tempo.> >Eh si, speriamo torni il sole!> <Eh, speriamo davvero.>). Preferisco risparmiare fiato e parlare solo coi clienti.
L'università non è esistita, a parte per il solito inutile laboratorio. Per il resto, ho farcito il mio Fucsy Goldie di remote canzoni di Britney come "Don't Go Knockin' On My Door" per dimostrarle affetto e stima nel momento viscido e turpe che sta passando. Voglio andare al concerto degli Scissor Sisters, e farmi una lampada perché il colore ravviva.
Il 7 Aprile alle 21.55 tornerò a Cagliari con entusiasmo e novità per variare, abbronzarmi e preparare linguistica, esame che si terrà il 17 Aprile; se non sarà un voto alto, non sarà.
Un momento di tristezza per la morte di Wilma: ogni volta che sono via da casa mi muore un cane. Dingo quand'ero in America, Dinda dopo essermi trasferito a Milano, e ora Wilma. Muoiono a casa dei loro nomi osceni?! Rimangono tre cani, uno dei quali zoppo. Dopo la morte di questi altri tre, Sandra madre sacerdotale, proclama <comprerò un persiano e un chihuahua.>
Ho visto Little Miss Sunshine e l'ho amato. Ho visto American Beauty e l'ho amato ancora di più.
In momenti di riflessione pura medito sulla gente che si siede intorno a me in Piazzale Baracca durante la pausa pranzo.. Sono tutti soli. Alcuni di loro portano in giro il cane, lo lasciano a scagazzare rimanendo seduti a fissare il vuoto. Anche io sono solo quando mi siedo lì e a volte fisso il vuoto, ma semplicemente perchè sono in pausa pranzo e devo rilassarmi; è questo mio motivo anche quello della loro presenza lì, o sono davvero persone sole, persone che si siedono in una misera panchina cagata dai piccioni durante il primo pomeriggio senza uno scopo preciso, ma solo per evadere? A cosa pensano, perché sono lì? Questi interrogativi mi assillano!! Dentro di me, con uno spirito gossiparo, continuo a preoccuparmi degli altri. Ficcanaso pettegolo. Comunque, dato che sapere ciò che gli altri pensano di me è tra le cose che più mi incuriosisce, ho scoperto che per qualcuno sono freddo e calcolatore (parole fresche di giornata!)... Beh si, sono un calcolatore, nel senso che mi piace agire sapendo che le mie azioni scateneranno determinate reazioni, e quindi mi calcolo ogni mossa nella consapevolezza che essa avrà uno scopo e mi farà raggiungere un tale obiettivo. Ma si può vivere la propria vita in funzione di un succedersi di obiettivi e traguardi? Ovviamente si.
Siamo solo noi a poter fare andare la nostra vita in un certo modo; quelli a cui le cose vanno male hanno tutte le colpe, non solo per la loro incapacità di gestire gli avvenimenti che li circondano, ma soprattutto perchè non riescono a smettere di soffrire. Tutti soffrono continuamente, e si nascondono dietro i vari "è colpa sua"/"mi ha ferito", ma non è così. Sei TU che ti lasci ferire, la colpa è TUA. E con questo TU non mi riferisco all'infima rivista TU!, ma a tutti coloro che sanno solo lamentarsi e piangersi addosso. Io ogni volta che soffro realizzo che permettere a qualcosa di farmi male non è un bene per me, perchè mi amo troppo per lasciarmi andare a piagnistei e putrefazioni, e riesco a riprendermi più o meno prontamente. Penso che questo sia il modo giusto di reagire.
By la Carrie Bradshaw dei poveri. Ma dato che sono freddo e cinico, sono anche Bree Van de Kamp. Dunque in conclusione sono Bree Bradshaw (o Carrie Van de Kamp, ma preferisco BB).
Ovviamente il mio intervento non vuole suscitare commenti e riflessioni patetiche non richieste da parte di sconosciuti. .
A tutti gli altri, se hanno qualcosa di intelligente da dire, questo è il momento serietà!
Serietà tà tà.
 
 

9 commenti:

Stefania ha detto...

Io parlo del fighettino della foto 48 (con tanto di cravatta argento molto fashion) e del Brad Pitt dei poveri della 91-92-93...due soggetti necessariamente da conoscere seppur gaye...ma me lo trovi un etero così????PLEASEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

HaNKy FRaNCy ha detto...

Nella foto 48 c'è l'ex del mio compagno di stanza, invece Brad Pitt o Emanuele Filiberto, che dir si voglia, è MIO! Hyhyhyhyhyhy

Stefania ha detto...

che tristezza...mi ero proprio innamorata di Brad...cmq caro, vedo che hai un ottimo gusto ;)
 

(nessun nome) ha detto...

brad pitt dei poveri...ma che carini e gentili siete...cmq sia caro piccolo francy...sono sparito...terribile tristezza...

BaRBy ha detto...

nooo povera wilma, mi dispiace!
"E con questo TU non mi riferisco all'infima rivista TU!": la frase piu bella! discorso serio e razionale...concordo!
Mai parlare con i colleghi di lavoro che sgomitano per essere i primi di fronte al titolare PFF!
kiss!

Stefania ha detto...

Ma il Brad Pitt dei poveri è un complimentoooo..magari mi definissero la Bellucci stracciona...
 

Ale ha detto...

hey! ciao! ...ma ma ma...con me ci puoi parlare...io sono contenta di parlare con te...sono contenta che lavoriamo insieme!! lascialo perdere luciano..a tutti i capi piace l'ebbrezza di senitirsi superiori...a me è capitato un capo decisamente peggiore e se vuoi ti racconterò di quando mi ha rimproverato perchè non sorridevo abbastanza il giorno dopo il funerale di mio padre!!
e per la cronaca secondo me non sei freddo e calcolatore..sei una persona molto intelligente e dolce! a presto!
un bacio!
Ale
PS: fatti n giretto nel mio blog!

HaNKy FRaNCy ha detto...

Ale lo so che con te posso parlare.. Infatti il tono del mio post era irritato ed esasperato soprattutto per Serena e Luciano.. Mentre tu eri nell'orrido magazzino, loro continuavano a fare battutine su come ci fosse un silenzio mortale, criptico, disarmante etc... E si susseguivano risatine e critichette a mio parere fastidiose perchè mi facevano sentire coinvolto in prima persona!
 
Mirko non ti capisco..

WiLmA ha detto...

non ci credo...ma hai chiamato veramente il tuo cane wilma??? ti prego...non me ce fa crede!!! basta...me vado ad ammazza pure io...huahuahuahua!!! ciao ciao baci