brasaty

Se il brasato parlasse? Sarebbe avvelenato!

giovedì 4 gennaio 2007

La Fine e L'Inizio!!!

La fine dell'anno con tutte le sue feste natalizie, stefaniche e silvestrine, ha risollevato le sorti del mio 2006 rendendolo ancora più divertente ed indimenticabile!! In famiglia, tra risposte isteriche e felici preparazioni natalizie, tutto è stato divertente. Frase del Natale 2006, da dire alle nipoti 11enni: "NON DIRE COGLIONATE". Sono anche molto felice di aver brindato in continuazione con Manu al nostro anniversario, difatti ci siamo conosciuti proprio il 26 Dicembre del 2005, e un anno dopo continuavamo a brindare pensando alle somiglianze non immediate tra Lino Banfi e Marisa Laurito!! Mi fa sempre troppo piacere parlarci, è bello riscoprire l'importanza del dialogo intenso e travolgente con una persona che condivide con me tantissimi punti di vista, come la predilezione per camminare in solitudine per viali con foglie secche e persone sconosciute, e silenzio. In questi giorni festivi, l'arrivo di Goldie [il mio Ipod Nano fucsia con applicazioni d'oro] è stato improvviso e travolgente: ti voglio bene Goldie!
Altrettanto improvviso, travolgente e spavaldo è stato l'arrivo di Boxy a Milano [Sandra coniò la canzone: sapessi quant'è strano vedere una Boxy a Milano]: un arrivo notturno e travagliato sui più disparati mezzi pubblici e, giunti a casa, MORTE e muffa ovunque, anche nei piatti che vennero spaccati e lanciati via. Stoviglie sporche da 10 giorni e cadaveri. Per il quieto vivere fu attuata una distribuzione delle camere vista l'assenza di metà dei coinquilini della casa della Morte.. Casa che fu trasformata. La carta igienica fu finalmente comprata [rosa], l'acqua comprata anche lei, i mobili risistemati, e ovviamente in vista del cenone di capodanno, le zone d'arredamento più abominevoli furono coperte con delle tele simboleggianti tentativi artistici poco riusciti. Riordinare la casa, cosa abbastanza facile dato che l'assenza di cani e conigli non obbliga a dover spazzare ovunque, fu un affare veloce, e ci fu ampio tempo per uscire il 30!! Boxy alla scoperta del centro di Milano si fece foto con qualsiasi monumento trovava, poi DF giunse con l'intenzione di andare a ballare, ma dopo un brindisi di vino scadente, fu ormai chiaro che non saremmo andati a ballare nonostante proposte di mezzi pubblici, attese al gelo, e taxi. Il litigio e il silenzio presero sopravvento.
La mattina dopo, dopo aver lasciato DF in Garibaldi, in una stazione poco lontana ci aspettavano new entries: l'adorato MZ ('a pendolara), Alberto ('a ereditiera) e Giulio ('a sarta) aspettavano me e Boxy a Garibaldi. Gli amici di Maicol si dimostrarono da subito simpatici e alla mano, e tra chiacchiere varie ci ci dirigemmo a casa dove, lasciate, le valigie loro andarono a fare una passeggiata in centro mentre io riassettavo la casa della Morte per renderla sempre più decente, e poi andai con Bò a fare la spesa, lasciando cadere il cotechino dal cestino. Addio cotechino, 6,85 euro risparmiati. Tornarono a casa anche R&M che fecero una torta squisita e profumata, e MZ & co. insieme a Simone ('a shampista, ma anche 'a maga, perchè ha un grosso ed indicibile potere ahahahah) e (non aveva soprannome!): anche loro avrebbero passato la notte a casa! La cena fu semplice ma carina, improvvisata e spontanea, con ovviamente piatti già pronti. Grazie al forno. Il fornello mi tradì. Preparando gnocchetti con pomodoro e mozzarella, la padella PRESE FUOCO. Una fiamma altissima e terrificante, con le mie urla che annunciavano una cucina in fiamme ed una casa distrutta, Boxy che diceva "Fra." e Rosario che se la rideva.. Insomma una tragedia, furono persi 12 gnocchetti. Dopo cena si susseguirono preparativi infogati e decisioni su come vestirsi. Io fui definito "un figurino" ritirando fuori i miei pantaloni sadomaso londinesi che magicamente mi stanno nuovamente!! Alla mezzanotte ci fu un brindisi in perfetta contemporaneità con lo "Zero" e tutti felici bevemmo in preda a deliri, trenini versatili, scambi, fughe in bagno e treni che giungevano ovunque. Alcuni video stanno a dimostrare il delirio alcolico di vari di noi che si credevano Charlie's angels con in mano non la pistola ma altri utensili... Tra cambi di reggiseno e scomparse di spumante, si arrivò al bacardi rum + pera. La pera finì rapidamente e mentre tutti si erano limitati a uno o due chupiti, io e Boxy eravamo già al quarto. Io avevo finito il succo di pera e per far scendere il rum buttavo giù vodka lemon. Boxy parsimoniosa invece risparmiava sul suo succo di pera bevendone poco così da poter fare più chupiti. Inevitabilmente, alla fine il rum fu bevuto puro. Iniziarono svariate telefonate a qualunque servizio di mezzi pubblici o privati, radiobus o taxi, che ci portassero a ballare. Tutti chiamavamo, e tutti ricevevamo risposte differenti.. Tanto che, alla fine, decidemmo di buttarci in strada e camminare verso mete conosciute. LEI camminava portandosi appresso un bicchiere di plastica che conteneva altro alcol, e urlava "BAGASSA" a chiunque mentre i centralini taxi le facevano ascoltare Sting. Spese 10 euro in 2 minuti. Salimmo decisi su un tram. Il tram si fermò dopo una fermata e l'autista disse "è la fine." e scendemmo nella sconosciutissima Via Induno dove qualcuno pisciò dietro una siepe, qualcuno tra le macchine, e qualcuna si inginocchiò sul cancello di una casa e diede luce ai suoi liquidi gastrici per 4 volte e mezzo. Mentre un taxi aveva già portato via 3 di noi, un secondo taxi arrivato dopo secoli portò me, Mz, Bò e Jò sulla strada per la disco.. Il taxi era guidato da Braccobaldo, e Braccobaldo disse "se lei sta male avvisatemi e attenzione alla macchina". Ma il taxi era già stato sporcato, e più lei chiedeva di fermarsi, e più la tariffa saliva di 10 centesimi, continuamente, scioccamente.. Poi lei disse "..caaasa...." allora fu portata a casa mentre Mz e Jò andarono a ballare con un altro, ennesimo taxi. Cadde in ascensore, poi entrambi morimmo fino alle 7 quando io aprii gli occhi ed aspettai le 9 per il ritorno degli altri!
Il mio sogno: in un bar gestito dalla Orsy, lei mi offriva una pasta con cioccolato, tantissimo. Poco più in là stva un tavolo con seduti Mario, Manu, mia sorella e Paris Hilton. Al centro del tavolo c'era una capra con duje occhi giganteschi, sdraiata a pancia in su e con addosso un doppiopetto abbotonato. Paris Hilton disse "silkterness" e nessuno capì, neanche io che le dicevo che la parola on esisteva, e lei diceva "capra tonda". Poco più in là stava Boxy che, ubriaca, aveva delle crisi epilettiche sotto gli occhi di Foxy che invece diceva "io sono astemia".
Il 1 Gennaio, sveglia non prima delle 15.30, ma poi ci furono altri riposini, medicine, nausee, giramenti di testa e ovviamente dialoghi spudorati: io parlai chiaramente riguardo una situazione che andava avanti da 16 mesi ed ottenni una Carta dal mazzo di Hello Kitty. Regina di Cuori o 2 di Picche? Un Joker.
Dopo chiacchere da letto e cuscini, uscimmo comunque per andare a bangiare da Burger King.. E chi prese il triple whooper? Eheh :-). La serata fu un successo grazie alle rumorosissime calamite comprate da Simo che ci fecero diventare ET, mentre gli uomini della taverna, con panettone e lambrusco portati da casa, si alcolizzavano e ci urlavano contro!!! Il tempo di fare un balletto scendendo rampe di scale, facendo scherzi maldestri e coreografie in metropolitana: vai con lo stacchetto!! Amondola Lear ci indicò l'arrivo a casa. A casa io convinsi tutti a guardare I promessi Sposi ma nessuno seguiva: chi faceva 7 bolle con una BIBABOL, chi dormiva, chi si lamenava, chi giocava a scacchi, chi seduceva spregiudicatamente e chi invece si scambiava coccole.. Il film fu accantonato. Tutti a letto per le 4 dopo aver chiaccherato con Orsy e Dimitra.. Notte piacevole.
Il 2, la sveglia era per le 10. Ovviamente io e MZ ci svegliammo in ritardo, mentre tutti erano attivi e in piedi! Giulio aveva la febbre e se ne andò in taxi, mentre noi andammo a girare per il centro, non prima di aver lasciato le valigie in stazione. Kate e Gisele coi loro trolleys si presero a sberle per poi avere una riappacificazion amorosa. Dato che i fast food sono d'obbligo, il pranzo avvenne da Spizzico: il cassiere gayo 90enne mi urlò "UH Là Lààààà CHE BELLA CINTURAAAA"  e poi si infuriò con un cuoco tunisino dicendogli "insomma sparisci cazzo il tuo turno è finito!!!!!". Nel mentre la Shampysta si asciugava i capelli in bagno. La passeggiaa continuò anche nel quadrilatero della moda perchè qualcuno doveva salutare dei manzi milanesi. Incontrammo Roberto Cavalli, atroce, mentre usciva dalla sua boutique insieme ad una modella di grido [sconosciuta, per adesso]. Dato che tutti hanno un momento di eternità, furono scattate dele foto di fronte all'installazione presente nelle vetrine Vuitton "Eye See You". Bellissime foto futuristiche vennero scattate. Purtroppo dovemmo tornare in Centrale, e presto arrivò il momento dei sauti, non prima di aver camminato fino alla carrozza 12, la più lontana e sfigata... Depry, che tristezza i saluti..
Ma Boxy era ancora vicino a me, pronta a mangiare pasta con pomodori e sottilette, la quale ci fece ovviamente venire un atroce mal di pancia!!! A sorpresa Boxy mi scrisse il diario.. Ohoh tenerella!! Stamattina 3 Gennaio, infine, una passeggiata per negozi per comprare dolciumi e vestiti.. E ovviamente un panzerotty!!
Mi dispiace aver dato una descrizione così approsimativa ma è da 3 giorni che provo a scrivere il blog e ogni volta lo chiudo senza salvare l'intervento, quindi basta. Ora lo invio!!
Ringrazio Boxy per questi bei giorni.. Ciò che avevo da dirti te l'ho già detto, quindi qua non scrivo altro... Grazie anche a MZ per i bei momenti passati insieme, e per aver portato in casa i tuoi amici.. Davvero fantastici!! Spero di rivederti senza la maledizione dei 7 mesi... E con frequenza sempre maggiore..
The End.
 
Amondola s'è impiccata sul bidè.

1 commento:

Zinzu (per gli amici) ha detto...

Mi dispiace tanto per quei 12 gnocchetti sigh, ahahah. E poi i tuoi sogni sono sempre incredibili, una capra tonda O_O ashuhuashuasashuashu ciao hankyyyyy