brasaty

Se il brasato parlasse? Sarebbe avvelenato!

giovedì 22 marzo 2012

Riflessioni madonnare, lirismo MDNAnnico & Troie selvagge

Stefania Orlando sexy acquerella

È uscito il nuovo album di Stefania Orland.... NO! Madonna! Beh, not really dato che esce il 26/03, ma essendo avvenuto il LEAKKONE è come se lo fosse quindi eccoci tutti a parlare delle solite cose e a sputare sentenze su Twitter, su Facebook, sui blog, su Instagram, su su Pinterest, su Soundcloud, su BearTroieForum, sulla Tim Tribù e su C6 (Esisterà ancora?!), riguardo quanto sia bello - brutto - inaspettato - già sentito - disimpegnato questo album, i cui titoli sembrano ispirati da uno spring break per bimbominkia tra bionde troie rifatte e ragazzini brufolosi che giocano a beer pong ("gang bang", "i'm addicted", "i'm a sinner", "girl gone wild", "i don't give a", "b-day song"et cetera).

WOHOOOOOO SPRING BREAK BITCHES

Nel cd non manca niente: tamarrate create tra una piadina romagnola e una coppa piacentina, cazzate che ti fanno battere il piedino ma fanno tanto dance 2003, inaspettate ballate a muzzo, tutte condite con la solità polemicità controversa e religiosa: MDNA (questo il titolo dell'album) inizia con una preghiera e va avanti tra santi e frecciate bibliche. Questi temi religiosi triti e ritriti... Ebbastah! Fortunatamente un ritmo tamarrello stile "pompo nelle casse" provvede a rendere gli elenchi interminabili di santi, preghiere e riferimenti religiosi meno pesanti. Ci avviciniamo alla fine dei tempi e Lady Gaga è Satana: non c'è bisogno che anche tu ci ricordi che sei un'illuminata demoniaca e che il tuo spettacolo al Superbowl è stato un rito macabro propiziatorio per la sacrificale morte di Whitney Houston (peraltro che triste è sapere che è morta dal DJ nella discoteca in cui tu balli spensierato? boh vabbè ero sconvolto).



Possibile che nessuno parli del LIRISMO che si nasconde dietro i ritmi incalzanti che Maddy ci propina (lirismo mi ricorda un po' lo strateggismo del nostro amico Alfonso LuiGGi Marra)? Madonna è famosa per i suoi testi (?! anche no!), brevi frasi intorno ai quali i media creano grandi scandali e tante sviolinate di superfluità ("in questa canzone Madonna si interroga sulla dicotomia padrone/schiavo e su chi abbia veramente quale dei due ruoli" quando in realtà lei dice inutilmente "who is the master? who is the slave?" e poi parla delle solite minchiate), quindi non potevo che essere curioso di sentire le nuove canzoni per vedere di che cosa parlasse... I temi però sono sempre quelli:

- ascolta la musica! / balla on the dance floor!


- fottitene di tutto / balla come se non ci fosse un domani / sii frivolo / lasciati il passato alle spalle


- mi hai fatto del male / mi vendico / tu fingi /


- guardami sono una pazza rabiosa selvaggia / ora ti domo / ti ipnotizzo / toccami qui e lì


- sono incompresa / la donna che strano essere / non sono un quadro


- perdi il controllo / buttati in pista / lanciati nella mischia


Me la immagino con le mani tra i capelli cotonatissimi mentre su HOMOLAICUS (mio punto di riferimento per i sinonimi e contrari) continua a cercare tutti i sinonimi possibili di "love", "heart", "dance", "being a silly ho" e "i'm not sorry" e si dispera perché li ha già usati tutti nelle sue canzoni dal 1982 ad oggi. Ma già vi sento, voi che la difendete e dite "e di cosa dovrebbe parlare? fa musica pop, deve essere bionda e in controllo del mondo, e basta".

No dai, non parlo sempre delle stesse cose.


Forse c'è una vena di checca cinica in queste parole, ma io ho sempre amato Madonna genuinamente, ballo la coreografia di Vogue al Girlie Show con la stessa facilità con cui mi cambio le mutande, canto con entusiasmo Shanti/Ashtangi e Cyberraga, verso una lacrima credendomi Evita cantando il suo Lament, ho tutt'ora un nickname ispirato alla sua canzone Hanky panky, conosco bene la differenza tra Erotic ed Erotica e quando mi annoio sfoglio l'inutile libro prodotto in 6000 esemplari e fatto dal suo parrucchiere del Re-invention tour. 


Poi, complice un ex fidanzato che mi allontanò da lei, ha iniziato a scazzarmi e quando con Hard Candy si è vestita degli scarti di Nelly Furtado spacciandoli per roba innovativa e attentamente studiata, per protesta ho iniziato ad ascoltare solo I'm going bananas e Dear Jessie, dimenticando tutto il resto della sua carriera e giurandomi di non considerarla mai più.




La cosa è durata poco perchè comunque un ascolto ogni tanto a Bedtime story male non faceva, ma pensando al suo ennesimo ritorno ero terrorizzato all'idea di sentire quest'album viste le premesse del primo singolo Give me all your luvin', dal sound frivolo e stupido ma che per fortuna ha un video piacevole. Già col secondo singolo Girl gone wild (di cui stanotte è uscito il video) la musica inizia a cambiare


...Letteralmente, e anche se ci si lascia andare a tamarrate da etero grezzotto, la canzone mette di buonumore al pensiero di troie che fanno da brave e poi si palesano per ciò che sono davvero. Se poi il video è condito da una coreografia, tacchi, bianco e nero con luci antirughe sparate sul volto e capelli alla Webreginetta, allora ha vinto.











Superato lo scoglio delle canzoni di MDNA (promosse quasi tutte), l'unica paura adesso rimane che al tour abbia i soliti capelli biondi mossi alla Franca Sozzani.





2 commenti:

Clau ha detto...

quando in realtà lei dice inutilmente "who is the master? who is the slave?" e poi parla delle solite minchiate

mai parole più vere. LOL

e voglio vedere la tua coreografia vogue del girlie!
credi che beffy potrebbe farcela senza incorrere in fatali infortuni?

HaNKy87 ha detto...

Beffy è al momento sfasciata!! va avanti ad antidolorifici e bustini settecenteschi :( che tragedia! però ce la vedo a camminare giuliva sulle schiene di fisicati danzatori... :D